La patria ferita. I corpi dei soldati italiani e la Grande guerra.pdf

La patria ferita. I corpi dei soldati italiani e la Grande guerra

Barbara Bracco

Con la sua straordinaria forza evocativa, la figura del mutilato esemplifica il passaggio epocale del primo, apocalittico, conflitto del XX secolo. Durante e dopo la Grande guerra i soldati italiani invalidi divennero lemblema assoluto della patria ferita: confermarono la forza devastante di un evento che esaltò il corpo menomato come simbolo del sacrificio. Medici e chirurghi, letterati e uomini di cultura, leader politici, pittori e scrittori delle avanguardie futuriste, istituzioni statali e associazioni di ex combattenti furono tutti impegnati a fare del corpo offeso del fante-contadino il centro di un vero e proprio culto nazionale.

Durante e dopo la Grande guerra i soldati italiani invalidi divennero l’emblema assoluto della «patria ferita»: confermarono la forza devastante di un evento che esaltò il …

1.87 MB Dimensione del file
9788809779778 ISBN
La patria ferita. I corpi dei soldati italiani e la Grande guerra.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.clubajedrezcalasanz.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Barbara BRACCO, La Patria ferita. I corpi dei soldati italiani e la Grande Guerra, Firenze, Giunti, 2012, pp. 237, €16 Nel 1914, a 22 anni il giovane aspirante pittore Otto Dix si arruola volontario nell’esercito del Kaiser. Ferito ripetutamente, sopravvive. I corpi dei soldati italiani e la Grande guerra", Giunti editore, 2012. Dario De Santis E’ assegnista di ricerca presso il Dipartimento di psicologia dell'Università degli studi di Milano-Bicocca e collabora con il Centro interdipartimentale di ricerca ASPI - Archivio storico della psicologia italiana della stessa università.

avatar
Mattio Mazio

Durante e dopo la Grande guerra i soldati italiani invalidi divennero l'emblema assoluto della "patria ferita": confermarono la forza devastante di un evento che esaltò il corpo menomato come simbolo del sacrificio.

avatar
Noels Schulzzi

un grande senso di fratellanza e di solidarietà tra i soldati semplici, che provavano paura ma anche, in alcuni casi, desiderio di dimostrare il proprio coraggio, rischiando la vita per recuperare un ferito fuori dalla trincea. IL CONTESTO STORICO La Grande guerra La Grande guerra, scoppiata nell’estate del 1914 e terminata nel novembre 1918, fu

avatar
Jason Statham

Bari, degna sepoltura per 27 soldati italiani caduti durante la Seconda guerra mondiale www.youtube.com Un'altra si trova «sulla sinistra della casa forestale» a due chilometri da un paesino. La gloria di una ferita. L’assistenza ai soldati durante la Grande Guerra a Bari, Roma, Aracne, 2017, 208 p., ISBN: 9788825507218.

avatar
Jessica Kolhmann

La patria ferita. I corpi dei soldati italiani e la Grande guerra, Libro di Barbara Bracco. Sconto 50% e Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro.