Mio Dio... Perché? Piccole meditazioni sulla fede cristiana e il senso della vita.pdf

Mio Dio... Perché? Piccole meditazioni sulla fede cristiana e il senso della vita

Abbé Pierre

Apprezzato da laici e cattolici, difensore dei diritti umani, di poveri, disoccupati, clandestini, lAbbé Pierre è stata una delle grandi figure profetiche del nostro tempo, un maestro di spiritualità e carità. Ha dedicato tutta la propria vita ai poveri e ai più deboli, ha fondato Emmaus, una rete di comunità estesa in cinque continenti, è stato confidente dei sommi pontefici e ha parlato con i potenti della terra. A pochi mesi dalla morte, a 93 anni, ha sentito il bisogno di condividere le sue meditazioni sulla fede cristiana e sul senso della vita. Con spirito assolutamente libero, con grande serenità, si è interrogato sui misteri delle fede e sul peccato, confidando le sue convinzioni e i suoi dilemmi. La religiosità si riconosce nel camino incerto e difficile dei propri simili, che si nutre anche di dubbi e che dunque parla al cuore di tutti.

Piccole meditazioni sulla fede cristiana e il senso della vita PDF DESCRIZIONE Apprezzato da laici e cattolici, difensore dei diritti umani, di poveri, disoccupati, clandestini, l'Abbé Pierre è stata una delle grandi figure profetiche del nostro tempo, un maestro di spiritualità e carità.

9.65 MB Dimensione del file
9788811679592 ISBN
Mio Dio... Perché? Piccole meditazioni sulla fede cristiana e il senso della vita.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.clubajedrezcalasanz.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

16/12/2010

avatar
Mattio Mazio

La bellezza sfregiata dell'universo e lo sguardo contemplativo di Cristo: da « ... Sintetizza bene il mio percorso precedente, papa Francesco in Laudato sì (da ... che preferenziale)3,– perché dell'ordine oggettivo dell'amore ... Ogni figlio è volto del "Signore amante della vita", dono per la famiglia e per ... della vita perché sconfigge il male stesso: l'amore di Dio che si è manifestato in Gesù. ... (e che invece - davanti ad un piccolo uditorio ...

avatar
Noels Schulzzi

Per questo nella vita spirituale è indispensabile anche imparare a confidare nell'aiuto degli altri che, in un modo o in un altro, sono coinvolti nella nostra relazione con Dio: riceviamo la fede attraverso l'insegnamento dei nostri genitori e dei catechisti, partecipiamo ai sacramenti che celebra un ministro della Chiesa, ricorriamo al consiglio spirituale di un altro fratello nella fede che ... 1. ”Siate santi perché io, vostro Dio, sono santo“ Veniamo ora al tema di questa seconda meditazione. Esso è il capitolo V della Lumen gentium, intitolato “L’universale vocazione alla santità nella Chiesa”. Nelle storie del Concilio, questo capitolo è ricordato solo per una questione, diciamo, di redazione.

avatar
Jason Statham

Vi prego dunque di avere la pazienza di leggere questa lettera con benevolenza. ... delicato: se l'Eucaristia e la sua celebrazione sono il cuore della fede perché ... il suo desiderio di essere buon Dio per la nostra vita e davanti a... Riflessioni sulla sofferenza. ... L'attitudine di Cristo di fronte alla sofferenza. ▽ 5. ... Con lui moriva anche una parte della mia vita e il dolore è stato presente per anni, ... La più grande fonte di aiuto è lo Spirito di Dio, pe...

avatar
Jessica Kolhmann

La speranza cristiana, invece, sta nel sapersi e sentirsi accompagnati, dal di dentro del dolore, da un Dio umano e compassionevole, che si fa vicino alle nostre ferite, non lascia vacillare il La vita di Cristo non è soltanto la dimostrazione dell’amore di Dio, ma anche del suo potere, il potere di restituire abbondantemente tutto quello che non faceva parte della giustizia, tutto quello in cui sembrava che Dio non fosse presente, là dove aveva lasciato fare al male e al dolore, ben oltre a ciò che allora eravamo riusciti a